Scommesse sportive Argentina

Dopo diversi anni di acceso dibattito, la provincia argentina di Buenos Aires ha finalmente approvato il Decreto 181 nel dicembre 2018. Prenderà il via venerdì 5 aprile il nuovo atto legislativo che è stato recentemente pubblicato in Boletín Oficial, la Gazzetta Ufficiale del Paese, contiene disposizioni per il regolamento o una vasta gamma di servizi di gioco d’azzardo online nel territorio della provincia. Inoltre, renderà Buenos Aires la prima provincia del Paese a legalizzare i servizi di gioco d’azzardo online.

Nonostante sia stato firmato dal governatore di Buenos Aires nel dicembre dello scorso anno, non sono stati fatti progressi significativi dopo che c’era ancora molto da fare prima che l’industria potesse davvero afferrare. Uno degli elementi nella lista delle cose da fare era avere il decreto pubblicato nel Boletín Oficial che è stato successivamente escluso dalla lista.

La legge argentina stabiliva che la responsabilità della legalizzazione e della regolamentazione delle attività di gioco e scommesse online rientra nella giurisdizione delle singole province. Ora che Buenos Aires ha fatto il balzo in avanti, l’implicazione è che altre province del paese seguiranno l’esempio e introdurranno la loro legislazione sul gioco d’azzardo online.

Ciò che il Bill Enompe
Il decreto 181 autorizza la fornitura di slot online, giochi da casinò online, scommesse sulle corse di cavalli, scommesse sportive virtuali e scommesse sportive. Permette anche di scommettere su eventi non sportivi fintanto che gli eventi in questione non sono di natura politica.

Le attività di gioco d’azzardo online nella provincia saranno supervisionate dall’Istituto Provinciale di Lotteria e Casinò di Buenos Aires. Sarà inoltre incaricato di gestire il processo di licenza per gli operatori di gioco interessati. Per garantire queste licenze, l’interessato sarà tenuto a soddisfare 20 requisiti specifici che, se soddisfatti, li renderà idonei ad acquisire per una delle sette licenze online che sono state autorizzate dal decreto (Apuestas deportivas Argentina).

I licenziatari saranno quindi tenuti a rispettare i regolamenti di gioco definiti dall’Istituto Provinciale di Lotteria e Casinò di Buenos Aires, uno dei quali afferma che devono aderire a un rigoroso piano di marketing. In sostanza, l’idea è di garantire che i servizi di gioco online non vengano commercializzati per i minorenni – in Argentina, l’età legale del gioco d’azzardo è 18. Inoltre, gli operatori autorizzati saranno obbligati a creare una strategia di gioco responsabile che dovrà includere un programma di auto-esclusione.

Già nel suo stato attuale, l’atmosfera del gioco d’azzardo a Buenos Aires sta ricevendo molte lodi per il modo in cui è stata attuata. Secondo gli esperti del gioco d’azzardo locali, la gamma di prodotti di gioco che sono ora disponibili nella provincia argentina è probabilmente la più completa di tutta l’America Latina.